Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Curatore d’immagine: chi è, cosa fa, e quali risultati attendersi

Oggi tutti abbiamo sentito parlare almeno una volta di consulenza di immagine, un settore che si sta diffondendo sempre di più in tutto il mondo. In Italia è una disciplina piuttosto recente, nata sulla scia del grande successo che la consulenza di immagine ha avuto nei paesi anglosassoni.

Forse non tutti sanno che il fashion consulting affonda le radici nel lavoro fatto dalle costumiste della Vecchia Hollywood che avevano il compito di curare il look delle grandi dive, rendendole le icone che sono oggi. Nonostante il successo raggiunto dalla consulenza di immagine, la confusione intorno a questa professione è ancora molta: chi è un consulente di immagine? E, soprattutto, che cosa fa esattamente? Scopriamolo insieme!

Image consultant: chi è

Il consulente di immagine è una figura professionale che offre un servizio volto al miglioramento dell’aspetto esteriore di una persona nella sua globalità: l’abbigliamento, il portamento, l’acconciatura, le scelte in ambito beauty e così via. Riguarda quindi tutti gli elementi della nostra comunicazione non verbale con l’obiettivo di creare un’immagine coerente con la personalità e le peculiarità di ciascuno di noi.

Il consulente di immagine è un professionista in tutto e per tutto: non basta avere il cosiddetto “buon gusto” per avere successo, ma sono necessari anni di studio ed esperienze sul campo per offrire un servizio altamente qualificato di valorizzazione della propria immagine. Il fashion consulting, infatti, non si occupa esclusivamente del look esteriore di una persona: è una disciplina profondamente legata ad un processo di crescita e cambiamento interiore che, se compiuto con successo, porta ad una riscoperta di se stessi e dei propri punti di forza.

Il consulente di immagine, quindi, è anche una sorta di coach capace di guidare chi ha di fronte in un complesso percorso di valorizzazione della propria immagine per arrivare ad un nuovo stile più efficace e rappresentativo di se stessi.

Curatore d'immagine

C’è una convinzione molto diffusa che i servizi di consulenza di immagine siano richiesti esclusivamente da personaggi pubblici e famosi, che lavorano in stretto contatto con la propria immagine come attori o politici. Oggi, invece, l’image consultant è sempre più ricercato dalle persone più diverse come liberi professionisti, neolaureati pronti ad entrare nel mondo del lavoro, clienti interessati ad accrescere la propria autostima.

Avere un’immagine vincente, infatti, è fondamentale per chiunque: il nostro aspetto ha un potenziale comunicativo molto più grande di quanto pensiamo e, proprio per questo, deve rispecchiare fedelmente chi siamo, che lavoro facciamo e che cosa vogliamo comunicare a chi ci sta intorno. Il consulente di immagine si occupa esattamente di valorizzare pregi e unicità del cliente per valorizzarne sia l’aspetto interiore che esteriore.

Che cosa fa un consulente di immagine?

Il consulente di immagine si occupa quindi di analizzare e sviluppare una nuova immagine attraverso il viso, gli abiti, i colori che indossiamo. Ma che cosa significa in pratica?

Esistono alcune attività chiave su cui si fonda l’attività di fashion consulting:

  • L’analisi morfologica è la base di ogni consulenza di immagine. Si tratta di scoprire qual è la forma del proprio corpo per trovare i capi che più ci valorizzano e che invece minimizzano i punto più critici. Le caratteristiche fisiche di ciascuno di noi – prendendo le misure di torace, vita, fianchi – possono essere semplificate in figure geometriche che sono le seguenti: clessidra, triangolo, rettangolo, ovale. Una volta sviluppata l’analisi della propria figura, il consulente di immagine determina ciò che è meglio indossare per bilanciare e rendere armoniosa la silhouette in questione.
  • L’analisi della forma del viso è un’attività volta a definire quali sono le proporzioni che caratterizzano il volto in modo da poter esaltare i tratti distintivi e correggere eventuali difetti, trasformandoli in punti di forza. Esistono 7 categorie principali di forme del viso: forma ovale, ovale allungato, quadrato, tondo, triangolo inverso e diamante. Stabilita la forma, il consulente di immagine ha tutte le informazioni necessarie per la scelta di alcuni elementi chiave come forma e tipologia di accessori, taglio di capelli, forma della scollatura e così via.
  • L’analisi armocromatica può essere considerata il cuore della consulenza di immagine. È ormai noto che i colori sono uno dei mezzi di comunicazione più potenti, capaci di valorizzare o penalizzare la nostra figura. L’armocromia è una disciplina che ha come oggetto di studio il colore e che si occupa di trovare i “colori amici” cioè quei colori che si sposano al meglio con il nostro incarnato, con capelli e occhi. Tra le metodologie più diffuse, c’è il drapping: è un’analisi del colore che prevede l’accostamento di vari drappi di tessuto di colori diversi al viso per individuare quali nuance valorizzano i tratti del volto e quali no.

curatore d'immagine

Consulente d’immagine: le differenze con personal shopper e stylist

La figura del consulente di immagine è spesso confusa e sovrapposta con quelle del personal shopper e dello stylist: questi ruoli, in realtà, hanno obiettivi e background formativi molto diversi.

Il personal shopper è innanzitutto un consulente per gli acquisti con una conoscenza altamente specializzata in brand e boutique: ha quindi il compito di scegliere capi e accessori con cui creare abbinamenti e outfit, ma che non necessariamente si occupa, e ha conoscenza, di consulenza di immagine. Lo stylist, invece, è un’importante figura professionale del mondo della moda che, nella maggior parte dei casi, segue da vicino personaggi del mondo dello spettacolo come attrici e modelle con il compito di preparare total look per sfilate ed eventi.

Nonostante alcuni punti in comune, per lavorare in ambito fashion consulting servono competenze e abilità più analitiche e lo studio approfondito di discipline come l’armocromia o l’analisi del somatotipo. Inoltre, proponendo un profondo percorso di cambiamento innanzitutto interiore, il consulente di immagine deve possedere una serie di skill trasversali e diversificate tra cui l’empatia per riconoscere le necessità del proprio cliente e farle proprie e attitudini di coaching per spronare e motivare al cambiamento.

La consulenza di immagine è una professione a tutto tondo che necessita di una formazione altamente specializzata: per questo, unendo la mia esperienza di Style Coach e Fashion Consultant a quella di Ilaria Marocco, The Business Dresscoder, ho fondato l’Accademia Consulenza di Immagine – Alta formazione a Roma, un percorso formativo che ha l’obiettivo di formare i consulenti di immagine del futuro. In particolare, il corso Come diventare consulente d’immagine – Corso Base offre tutti gli strumenti necessari per gestire in autonomia e con professionalità questa disciplina, interpretando l’immagine del proprio cliente a 360°. Non esitate a contattarmi!

Mi presento

Sono Isabella Ratti, una Style Coach con il cuore italiano e l’anima nomade. A Milano scarico l’adrenalina nell’animazione delle sfilate, a Lugano coltivo l’equilibrio. Da bambina disegnavo abiti, oggi aiuto le persone e le aziende a disegnare la loro immagine, trasformando imperfezioni e difetti in punti di forza.

Seguimi sui Social

Restiamo in contatto!

Per maggiori informazioni sui miei corsi o sui miei servizi, non esitate a scrivermi qualsiasi domanda o richiesta, vi risponderò il prima possibile!

CONTATTAMI