Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Power Dressing: il dress code della Regina Elisabetta

La regina Elisabetta è famosa per i look colorati e, al contempo, classici ed eleganti. Gli abbinamenti monocromatici e curati di Sua Maestà ne hanno delineato, nel corso degli anni, uno stile inconfondibile e inimitabile, in grado di lasciar trasparire un’immagine della sovrana pienamente in linea con il suo ruolo pubblico. Attraverso le numerose apparizioni pubbliche, la regina dimostra come la comunicazione non comprenda solo le parole, ma accolga al suo interno tutto l’ambito della comunicazione non verbale e l’immagine esterna che ciascuno di noi trasmette attraverso la scelta degli abiti, il portamento e il make up.

Power Dressing della regina

La regina Elisabetta è da sempre un’icona di stile ed eleganza: gli outfit – dalle tonalità pastello a quelle più sgargianti – vengono scelti personalmente da Sua Maestà e sapientemente abbinati ad accessori, acconciature e make up impeccabili. Il tessuto, i colori, i gioielli e il trucco sono curati nei minimi dettagli per trasmettere un’immagine perfettamente in linea con il contesto e comunicare messaggi colmi di significato. Insomma, nulla viene lasciato al caso. Se l’abbigliamento di Sua Maestà varia costantemente in funzione dell’occasione, il trucco, il parrucco e alcuni accessori rappresentano ormai tratti distintivi della sua persona.

Innanzitutto, per completare i propri outfit, la regina non manca mai di indossare la caratteristica collana con tripla fila di perle, spesso abbinata a semplici orecchini di perla. Questa gemma accompagna Elisabetta sin dal suo primo discorso pubblico, nel 1947, quando era ancora una principessa.

Per quanto riguarda il make up, è noto come la regina ami truccarsi da sé – ad eccezione del discorso natalizio, per il quale Sua Maestà richiede regolarmente l’intervento di un abile truccatore, incaricato di renderla splendente. Un tocco di cipria, un velo di mascara, un ombretto delicato caratterizzano un make up occhi leggero e sobrio, capace di mettere in risalto i colori accesi dei suoi outfit. Così come il trucco, anche il parrucco si presenta sobrio e impeccabile: infatti, alle vaporose e complicate acconciature la regina predilige una pettinatura classica ed evergreen, adatta per ogni occasione.

Infine, nella definizione del power dressing della regina non può certamente mancare lo smalto, della stessa marca e tonalità. Il Ballet Slippers di Essie è lo smalto che la regina indossa dal 1989: le sfumature dal colore rosa delicato lo rendono l’accessorio per mostrare unghie curate e al contempo raffinate ed eleganti.

Tuttavia, la più grande passione della regina è da sempre il rossetto, un vero e proprio must have che Sua Maestà sfoggia con classe in ogni occasione.

Il rossetto della regina Elisabetta

Per la regina Elisabetta, il rossetto rappresenta l’elemento chiave del make up e al quale è impossibile rinunciare. Il suo amore per questo cosmetico dalle nuance variegate è antico e risale ai tempi della sua incoronazione, avvenuta il 2 giugno 1953. Per l’occasione, la regina commissionò a Clarins la creazione di un rossetto dalla tonalità personalizzata che si abbinasse alla perfezione all’abito color avorio e richiamasse il rosso della corona. Fu così che nacque il Baltimoral Lipstick, un lipstick rosso con sottotono blu.

Nel corso degli anni, Sua Maestà ha sfoggiato tonalità diverse, passando dalle nuance più rosa alle sfumature ciclamino, fino ai rossi più accesi. Tra i rossetti preferiti della regina spicca l’amato Pink Lipstickdi Elizabeth Arden, un brand dotato di una Royal Warrant, ossia un riconoscimento della casa reale.

power dressing regina elisabetta

A loro volta, i colori più accesi vengono spesso abbinati ad accessori e gioielli. Ad esempio, nel 2008, in visita in Slovenia, la regina decise di abbinare un rosso intenso alla tiara birmana di rubini che ricevette in regalo in occasione delle sue nozze con Filippo.

Abbinandolo sapientemente all’abito e agli accessori, la regina non rinuncia mai al lipstick perfetto per mettere in risalto la propria immagine e comunicare potere, sicurezza e positività. I colori accesi scelti da Sua Maestà, a seconda delle occasioni, creano perfetti contrasti con le tonalità del suo guardaroba, spiccando sulla pelle chiara e illuminando la sua intera figura.

I migliori look della regina Elisabetta

Donna di grande eleganza e classe, la regina Elisabetta seleziona con dedizione i look da indossare, a maggior ragione nelle occasioni speciali e nei discorsi pronunciati alla nazione. Sua Maestà è assolutamente consapevole di quanto l’abbigliamento e il look siano importanti nella trasmissione della propria immagine e possano impattare sull’efficacia della comunicazione. Quindi, che si tratti del tradizionale discorso di Natale o situazioni speciali che richiedono l’intervento della regina per richiamare i sudditi inglesi all’unità e alla solidità morale, la regina Elisabetta si cura di apparire nella sua forma migliore per emanare sicurezza e stabilità.

Nelle diverse occasioni speciali in cui la sovrana è dovuta apparire davanti ai sudditi, la sovrana ha sfoggiati gli outfit migliori, capaci di trasmettere messaggi chiari e impattanti al popolo britannico.

Innanzitutto, la collana a tre file di perle e gli orecchini rappresentano da sempre il tratto distintivo del dress code della regina, accompagnandola in ogni occasione, dal 1947 ad oggi. Infatti, già in occasione del suo primo discorso da principessa, Elisabetta indossa queste pietre, simbolo di umiltà, purezza e timore, affermando davanti ai sudditi di dedicare la sua vita al servizio del Paese.

power dressing regina elisabella

Ovviamente, i colori e gli abbinamenti vengono contestualizzati con molta cura, per dare vita a look pienamente coerenti con la situazione. Per questo motivo, la regina non manca di vestirsi a lutto, e quindi in nero, in occasione del discorso annunciato per la morte di Lady Diana, nel 1997, e in seguito della regina Madre, nel 2002.

Esemplare è persino il primo discorso straordinario da regnante, tenutosi nel 1991 durante la Guerra del Golfo, durante il quale la regina sfoggia un abito di colore blu. La sfumatura scelta non è casuale: il blu, infatti, simboleggia la calma e richiama i colori della bandiera nazionale, accentuando lo spirito patriottico del discorso.

Infine, nella maggior parte dei look sfoggiati per le occasioni speciali, sulla spalla della regina non può mancare la spilla. Di dimensioni e forme diverse, le clip della regina rappresentano quel dettaglio in grado di perfezionare l’outfit. Sicuramente selezionate con grande cura, questi accessori racchiudono al loro interno un significato affettivo davvero speciale per Sua Maestà.

Il discorso della Regina per il Covid

Il 5 aprile 2020, otto anni dopo l’ultima apparizione ufficiale, la regina Elisabetta II rivolge un discorso straordinario davanti a 24 milioni di telespettatori, per rassicurare la nazione sulla situazione di crisi sanitaria dovuta alla pandemia di Covid-19 che dilaga nel mondo.

In quest’occasione, la regina indossa appositamente un completo verde. Anche in questo caso, la scelta del look non è casuale: innanzitutto il verde è per antonomasia il colore della speranza, una speranza che in questo periodo di crisi e insicurezza rappresenta l’unico appiglio a cui i cittadini possono aggrapparsi. Inoltre, il verde richiama il colore dei camici degli infermieri e dei chirurghi impegnati in prima linea, notte e giorno, a curare i malati. Grazie al look curato, il messaggio di speranza, resilienza e supporto che la regina comunica attraverso le sue parole è ancora più chiaro e impattante. In poche parole, arriva dritto al cuore dei sudditi in ascolto.

Per completare l’outfit, la regina indossa l’immancabile collana di perle, accompagnata dai classici orecchini. In questo caso, la spilla che porta sulla spalla è un turchese contornato di diamanti. Questo gioiello prezioso, che Sua Maestà espone soltanto nelle occasioni speciali, è ricco di significato: è infatti appartenuto a sua nonna, la regina Mary, che lo ricevette in dono per le nozze nel 1893. Inoltre, il turchese è una pietra che molte culture reputano sacra, per le sue qualità curative.

Infine, per quanto riguarda il trucco, Sua Maestà ha scelto per l’occasione un rossetto color aragosta dalla tonalità aranciata, in perfetto contrasto con il verde pastello dell’abito. Anche il rossetto rientra appieno nella strategia comunicativa della regina: potenza, sicurezza e affidabilità sono virtù che traspaiono dalla scelta di un colore che, secondo gli esperti del Pantone Color Institute “evoca un radioso tramonto e brilla di positività”.

Lungo tutto il corso della sua vita, la regina Elisabetta si è rivelata un’icona di stile ed eleganza. Attraverso la scelta di abbinamenti e la creazione di outfit adatti per ogni occasione, la sovrana è una professionista nel comunicare importanti messaggi al popolo britannico e trasmettere un’immagine coerente con il proprio ruolo.

Mi presento

Sono Isabella Ratti, una Style Coach con il cuore italiano e l’anima nomade. A Milano scarico l’adrenalina nell’animazione delle sfilate, a Lugano coltivo l’equilibrio. Da bambina disegnavo abiti, oggi aiuto le persone e le aziende a disegnare la loro immagine, trasformando imperfezioni e difetti in punti di forza.

Seguimi sui Social

Restiamo in contatto!

Per maggiori informazioni sui miei corsi o sui miei servizi, non esitate a scrivermi qualsiasi domanda o richiesta, vi risponderò il prima possibile!

CONTATTAMI