A lezione di marketing dalle serie tv: come diventare un Love brand

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Dopo il successo del post A lezione di marketing dalle modelle: come fare del brand personale un mito, ti propongo un altro interessante focus sul mondo del marketing, che questa volta ha a che vedere con le tecniche di branding e promozione usate dalle serie televisive.

Le serie Tv sono in auge ormai da parecchi decenni e anche quando i social, Internet e gli smartphone non esistevano registravano grandi successi e diventavano virali tra i telespettatori. Happy Days, serie tv americana andata in onda per la prima volta nel 1974, raggiunse una incredibile popolarità, durata per più di 20 anni. Come ci è riuscita senza uno strumento in grado di unire i telespettatori anche a centinaia di chilometri di distanza? Dove si propagava la viralità prima di Internet?

La risposta a queste domande può essere molto utile per entrare in modo più approfondito nella questione del Love brand o Lovemark.

Vediamo allora cosa significa essere un marchio che si fa amare e proviamo a carpire qualche utile lezione per costruire un brand personale di successo dalle strategie usate per le serie tv.

Che cos’è un Lovemark

un brand deve innamorare

Secondo Kevin Roberts, dell’agenzia di pubblicità Saatchi & Saatchi, un brand, per avere successo, deve far innamorare il suo pubblico.

Un pubblico innamorato ti resta fedele nel tempo e ti sceglie anche a fronte di un prezzo più alto e in un momento di crisi perché ti riconosce alcuni valori che considera importanti e irrinunciabili.

Alcuni esempi di Lovemark: Apple, Coca-cola, Nike, Nutella, Starbucks. Il pubblico ama questi brand e li sceglie in ogni situazione, identificandoli con un ideale preciso e vivendo l’acquisto come un momento emozionante. Roberts suggerisce infatti di fare leva sulle emozioni per raggiungere il livello di Lovemark o Love brand.

Il concetto di Lovemark diventa molto interessante se applicato al personal branding: vuoi farti scegliere come professionista? Impara a farti amare come brand e ti sarà più facile diventare un punto di riferimento nel tuo settore e tra le persone che fanno parte del tuo target.

Il tuo brand non si differenzia e non suscita emozioni? Difficilmente potrai raggiungere grandi traguardi e avere l’attenzione continua del tuo pubblico. Ma se impari a sfruttare alcune strategie, ad esempio quelle che hanno portato le serie tv più viste degli ultimi anni a diventare dei veri e propri Lovemark, anche il tuo brand personale potrà convertirsi in un marchio da amare e da scegliere rispetto alla concorrenza.

Vediamo le lezioni di marketing per il personal branding che ci insegnano 3 delle serie televisive più virali di tutti i tempi: Grey’s Anatomy, Game of Thrones e Gomorra.

3 lezioni di personal branding da Grey’s Anatomy

grey's anatomy – lezione personal branding

  1. Grey’s Anatomy ha cercato di differenziarsi dai “soliti medical drama” con un mix inedito tra vita professionale e personale dei protagonisti (scia che è stata seguita un po’ da tutte le serie che sono venute dopo). La lezione che possiamo imparare per il nostro brand personale è che non possiamo sperare di far innamorare il nostro pubblico mostrandoci solo come dei professionisti: dobbiamo mostrare anche il nostro lato umano, momenti di vita personale che ci aiutano a empatizzare con il pubblico, legandolo di più a noi.
  2. Grey’s Anatomy ha un’audience molto specifica. Nonostante questo, i creatori della serie hanno sempre cercato di allargare quanto più possibile il pubblico, trattando tematiche diverse per pubblici parzialmente diversi e sfruttando diversi canali di promozione. Se vuoi affermarti come professionista e veder riconosciuto il tuo personal brand, cerca di fare altrettanto, provando a raggiungere anche fasce di pubblico nuove. Fai però attenzione a non esagerare: non farti prendere dalla foga di ampliare le tue prospettive di business, sacrificando la tua identità e quindi il tuo target di riferimento. Sperimentare nuovi canali e formati comunicativi è una cosa positiva ma devi muoverti con cautela. Procedi per piccoli passi in varie direzioni e cerca di capire fin dove ha senso, per te, spingerti.
  3. Una delle lezioni di marketing più importanti di Grey’s Anatomy è quella di essere sempre visibili. Premiere, eventi promozionali, interviste, comparsate in programmi televisivi, copertine, conferenze stampa: ogni occasione, online come offline, può essere una buona opportunità per avere visibilità online. Le PR degli attori di Grey’s Anatomy sono impeccabili e tengono sempre vivo l’interesse del pubblico sullo show. Prendila come un’idea per dare visibilità al tuo brand e farlo crescere. Partecipa a fiere di settore, fatti conoscere dai colleghi (fai networking), proponiti come speaker agli eventi più importanti, sfrutta le live dei social per condividere un momento di quotidianità con il tuo pubblico, …

3 lezioni di personal branding da Gomorra – la serie

lezione per brand personale da gomorra la serie

  1. Gomorra è stata una delle prime serie italiane in dialetto: una scelta audace, che ha però riscosso il consenso del pubblico. L’originalità di Gomorra si vede in ogni suo aspetto: dalla scelta narrativa forte, al minimalismo espressivo, i dialoghi asciutti, l’importanza data ai gesti e agli sguardi. Oltre a far appello alle emozioni, Gomorra obbliga lo spettatore a giudicare quello che vede e a prendere una posizione. Quale lezione puoi trarre tu per il tuo personal branding? Non lasciare mai le persone indifferenti, coinvolgile nelle tue scelte professionali e, perché no, anche personali, se possibile.
  2. Tutti vogliamo avere qualcosa in più di ciò che ci piace: nel caso delle serie tv sono i contenuti extra, momenti carpiti dal backstage, attori ripresi di nascosto mentre fanno le prove, in sala trucco, mentre provano gli abiti di scena, … Sfrutta questa strategia per fare del tuo personal brand un Lovemark: dai al tuo pubblico contenuti extra che rispondano ai suoi bisogni e le persone si innamoreranno di te. Questa è la prospettiva da cui parte l’inbound marketing e che ogni brand dovrebbe abbracciare quando pianifica una strategia di contenuti per il proprio target. Non perdere l’occasione di diventare un punto di riferimento per le persone che ti seguono!
  3. “La guerra non la vince chi spara per primo ma chi sa aspettare.” Perché la frase di Genny Savastano dovrebbe aiutarti a migliorare il modo in cui fai personal branding? Perché afferma una grande verità: un brand vincente sa aspettare il momento giusto per agire, sa analizzare la situazione e pianificare la propria ascesa tenendo in considerazione l’ambiente che lo circonda, i possibili pericoli e le opportunità da cogliere (per approfondire ti consiglio di dare un’occhiata al mio post Crea la mappa del tuo brand con il Personal Branding Canvas).

3 lezioni di personal branding da Game of Thrones

lezione branding game of thrones

  1. La serie tv Game of Thrones ha fatto tanti proseliti negli anni grazie a una trama ben pianificata, una sceneggiatura rimasta sempre coerente e personaggi realistici, caratterizzati fin nei minimi dettagli. La lezione tra trarre è che il pubblico apprezza quei prodotti che mostrano di avere una base solida, con una narrazione che costantemente supporta un messaggio ben preciso, meditato e non improvvisato. Pianifica quindi molto bene la tua strategia di comunicazione, stabilisci i tuoi valori chiaramente, definisci senza alcun dubbio chi sei e cosa fai e non contraddirti. Solo in questo modo le persone a cui ti rivolgi potranno considerarti credibile e affidarsi a te.
  2. La serie creata da David Benioff e D.B. Weiss ha dato vita allo “stile GOT”. È sufficiente aver visto anche un solo episodio per sapere di cosa si tratta: Game of Thrones è sempre imprevedibile e originale, ma soprattutto è emozionante ed è impossibile rimanere indifferenti alle sorti dei protagonisti. La lezione da applicare al personal branding è quella di far leva sulle emozioni per legare a te il tuo pubblico. L’innamoramento passa sempre prima per lo stomaco, e solo in seguito arriva al cuore. Studia bene il tuo target e trova la chiave giusto per emozionarlo ed empatizzare con lui.
  3. “L’inverno sta arrivando”: la miglior lezione che puoi trarre dalla frase più famosa di GOT – e motto della casa Stark? Nella vita è sempre utile avere un piano (una strategia) per affrontare gli ostacoli che possono esserci lungo il cammino. Perché ci sarà sempre un “inverno” (una sfida) in arrivo.

Cosa ne pensi di queste lezioni di marketing dalle serie tv per migliorare il tuo brand personale?

Fammi sapere qual è la lezione che ti ha ispirato di più e che proverai a mettere in pratica!

Mi presento

Sono Isabella Ratti, una Style Coach con il cuore italiano e l’anima nomade. A Milano scarico l’adrenalina nell’animazione delle sfilate, a Lugano coltivo l’equilibrio. Da bambina disegnavo abiti, oggi aiuto le persone e le aziende a disegnare la loro immagine, trasformando imperfezioni e difetti in punti di forza.

Seguimi sui Social

Restiamo in contatto!

Per maggiori informazioni sui miei corsi o sui miei servizi, non esitate a scrivermi qualsiasi domanda o richiesta, vi risponderò il prima possibile!

CONTATTAMI