Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Vuoi avere successo nella vita? Impara a cogliere le opportunità

Come puoi individuare e sfruttare le migliori opportunità disseminate sul tuo cammino quotidiano per ottenere i riconoscimenti che meriti e far coincidere il significato di “avere successo” con “passare il tuo tempo facendo qualcosa che ti soddisfa e ti rende felice”?

Avere successo è un sogno che in molti anni, ma quello di cui mi sono accorta recentemente è che non per tutti ha lo stesso significato. Per alcuni, la maggior parte, il successo è diventare ricchi e famosi, ma è davvero questo l’unico obiettivo che dovrebbe porsi chi vuole raggiungere il successo nella vita?

Cosa significa avere successo?

Dal dizionario, “successo” è qualcosa dal risultato favorevole, un’attività che è andata a buon esito. Essere acclamati e senza più problemi economici è sicuramente un modo facile di sentirsi arrivati ma non credo che questo sia il senso del successo, e ancor meno il senso che si dovrebbe voler dare alla propria vita.

Ottenere un buon risultato significa aver coltivato il nostro personale talento e per questo esser riusciti a eccellere rispetto agli altri. Il successo, in quest’ottica, è una conseguenza non l’obiettivo e nemmeno l’impulso.

Certo, focalizzarti su un futuro radioso in cui i tuoi meriti vengono riconosciuti può aiutarti, ma se vuoi davvero avere successo nella vita, nel lavoro, o nei rapporti interpersonali dovrai prestare attenzione al cammino che giorno dopo giorno percorrerai, perché è lì che saranno disseminate le opportunità che ti condurranno all’affermazione. Pensare invece di raggiungere il successo in modo fine a sé stesso è come essere un cavallo con i paraocchi che non coglie tutto quello che gli sta intorno.

Chi pensi che raggiungerà più rapidamente l’obiettivo? Ricorda: l’unione fa la forza, te ne ho parlato anche in questo articolo sul Networking.

Ma soprattutto: chi vivrà nel modo più piacevole il proprio cammino verso il successo? Ti posso assicurare che vivere per un obiettivo come questo, senza avere dei valori e delle vere priorità, è molto stressante e sono convinta che così il gioco non valga la candela.

Raggiungere il successo: il segreto sta nell’approccio

Chi ben comincia è a metà dell’opera: questo vale più che mai se il tuo obiettivo è ottenere dei buoni risultati nella tua vita. Voglio darti 8 consigli che ti permetteranno di avere il giusto atteggiamento per affrontare le sfide che si interporranno tra te e… il successo!

  1. Non cercare di diventare la copia di qualcun altro. È giusto che ci sia una personalità da cui prendi ispirazione e che ti motiva a dare il meglio di te, ma non scordare mai che tu sei tu e che il tuo cammino sarà diverso da quello di chiunque altro.
  2. Chiarisciti bene che cosa significa per te avere successo: qual è il tuo traguardo, cosa vuoi raggiungere nella vita?
  3. Un mio consiglio personale: non ridurre il successo al solo denaro.
  4. Sii determinato
  5. La disciplina non è un optional
  6. Abbi sempre fiducia in te stesso e nelle tue capacità
  7. Ricorda che è la felicità che porta al successo e non viceversa
  8. Agisci, non rimandare, non cercare scuse.

Individuare il tuo talento accorcia la strada per il successo

Uno studio svolto dalla società americana di ricerca Gallup ha dimostrato che se si assecondano i propri talenti è più facile raggiungere il successo. Se dopo aver analizzato la tua personalità e scoperto in cosa sei più portato ti alleni con costanza per migliorare giorno dopo giorno le tue abilità, potrai raggiungere l’eccellenza in soli 2 anni. Allenare invece delle capacità che non sono quelle per cui hai una naturale predisposizione ti complicherà le cose: per arrivare a un buon livello, secondo lo studio della Gallup, una persona media impiega circa 10 anni. La differenza è davvero abissale!

Dopo aver analizzato più di 300.000 persone la Gallup ha concluso che esistono 34 tipi di talenti, suddivisibili in 4 categorie, e che ognuno di noi ne ha 5 dominanti. Per saperne di più puoi dare un’occhiata qui.

Individuati i tuoi talenti, o meglio, le tue attitudini e predisposizioni, dovrai fare in modo di allenare queste caratteristiche della tua personalità per far sì che si trasformino in talenti veri e propri. Solo in questo modo potrai ottenere dei risultati significativi.

individuare il proprio talento

Se sei pronto a impegnarti per far nascere una quercia dalla ghianda che è in te, voglio darti qualche consiglio per affrontare questa sfida.

Come si scoprono i propri talenti?

Potrà sembrarti banale ma per capire in cosa sei naturalmente portato devi tornare con la mente alla tua infanzia, quando non avevi preconcetti e non pensavi in modo razionale a cosa ti avrebbe condotto al successo.

Quando eri bambino che cosa ti piaceva fare, cosa ti rendeva felice?

Non pensare alle attività di per sé, perché ovviamente ai bambini piace giocare, divertirsi, ma questo non ti aiuta a scovare dentro di te i tuoi talenti. A me da piccola piaceva osservare il mondo, ero affascinata dalla natura, dai colori, dalla possibilità di creare cose con le mie mani, di disegnare. Il mio primo approccio, inconsapevole, con il mondo della moda fu proprio quando ero una bambina. Ancora non sapevo cosa volessi dalla vita – nemmeno ci pensavo – ma sapevo che l’arte, la creatività, i colori, i tessuti dovevano farne parte affinché potessi essere felice. E così è stato, perché avevo ben chiaro cosa amassi e ho studiato e lavorato per riuscire a far rientrare queste cose in un progetto professionale.

Il circolo virtuoso

Ottenere successo nella vita e sul lavoro non è un passaggio repentino, ma richiede costanza e pazienza. I risultati migliori si ottengono rispettando un circolo virtuoso che una volta assimilato non ti richiederà molta fatica, te lo posso assicurare.

Il circolo virtuoso comincia individuando le tue inclinazioni naturali: cosa ti è sempre piaciuto fare, in cosa sei portato, cosa ti riesce con facilità – te ne ho parlato nel paragrafo precedente. Individuate queste predisposizioni dovrai allenarti tutti i giorni per migliorare queste doti o talenti potenziali. I tuoi sforzi ti faranno ottenere risultati positivi che ti motiveranno e l’entusiasmo ti spingerà a lavorare ancora più duro. È in questo modo che raggiungerai l’eccellenza.

Successo nel lavoro: sfrutta il look per avere più opportunità

Arrivati a questo punto voglio approfondire un aspetto che mi sta molto a cuore. Dopo aver letto la prima parte di questo post dovrebbe esserti chiaro che il successo, quello vero, non si raggiunge per caso ma con tanto, tanto lavoro.

Coltivate le proprie doti, arriva il momento di farsi notare e, come dico io, di crearsi le proprie opportunità.

Non è sempre facile avere l’occasione di parlare dei propri progetti e di farsi apprezzare come professionisti, la concorrenza è agguerrita e chi si occupa di selezione del personale ha pochi minuti per decidere a chi dare una possibilità.

Ti ho già parlato dell’importanza di fare una buona prima impressione e ora voglio approfondire il discorso riguardo l’abbigliamento in un contesto professionale. Il giusto look ti permette di risaltare rispetto ad altri candidati e può innescare l’interesse di conoscerti meglio. Il cervello umano, infatti, reagisce agli stimoli dell’abbigliamento con determinate inclinazioni che hanno a che vedere non solo con i gusti personali, ma anche con la cultura e l’ambiente. Questo significa che se pianifichi il tuo look ragionando sulla persona che hai davanti le tue possibilità di fare colpo su di lei e di guadagnare un po’ di attenzione aumentano esponenzialmente.

L’abbigliamento è a tutti gli effetti un codice comunicativo, condiviso e convenzionale, che ti permette di comunicare un messaggio a un interlocutore in grado di decifrarlo. Il messaggio può essere: sono professionale, sono un leader, sono affidabile, etc…

Curare il tuo abbigliamento nel contesto lavorativo ti permetterà non solo di avere una chance in più in un colloquio di selezione ma, trasmettendo il giusto messaggio, di migliorare anche la tua posizione lavorativa. Ad esempio il tuo superiore potrebbe star selezionando un team manager nel tuo settore. Probabilmente starà cercando una persona serie, efficiente, solida. Quale miglior segnale da parte tua che dare sicurezza già visivamente? Certo, poi dovrai dimostrare di essere all’altezza del ruolo, ma intanto ti sarai fatto notare e questo ti permetterà di essere preso in considerazione.

Look professionale: suggerimenti pratici

Ecco alcuni consigli che puoi mettere in pratica subito:

  • Donna: scegli sempre una bella giacca da abbinare a pantaloni più casual o jeans. Imprescindibili i tacchi nelle situazioni più importanti: meeting, riunioni, etc. Gli accessori possono fare la differenza: un bel foulard, un orologio, un gioiello (attenzione sempre a non esagerare!).
  • Uomo: in ufficio consiglio l’abito, meglio se di colori chiari come azzurro, grigio, beige e cravatta o, in alternativa, una bella giacca, anche scura, con pantaloni casual. L’importante è scegliere sempre tessuti di qualità. Le scarpe devono essere di ottima fattura, sempre pulite e impeccabili. Un bell’orologio può dare un’ottima immagine di te.

Suits: l’aspetto conta quanto il talento

Conosci la serie tv Suits? Da qualche anno è diventata un vero e proprio fenomeno anche in Italia (grazie anche alla presenza di Meghan Markle, fresca sposa del principe Harry). Genere legal drama, questa serie è incentrata sulle vicende di uno studio legale e sulla figura di Harvey Specter, avvocato cinico e spietato, che ha una vera e propria passione per gli abiti sartoriali e la vita mondana.

Il suo personaggio è convinto che l’apparenza abbia un ruolo fondamentale nel successo di una persona perché quello che indossiamo determina la percezione che gli altri hanno di noi. Credo ci sia molto di vero in questa affermazione.

Harvey Specter, Suits - GIF

Il mio personaggio preferito di Suits? Senza alcun dubbio Donna Paulsen, segretaria e assistente di Harvey, sempre professionale ed elegantissima. E proprio il suo modo di vestire le dà l’opportunità di essere allo stesso livello degli avvocati per cui lavora: nonostante la sua posizione lavorativa inferiore, il suo look e lo charme di cui è dotata le conferiscono un’aura di potere che non la fa sembrare seconda a nessuno.

Donna Paulsen - Suits

Il look di Donna non è mai banale e ogni abito valorizza alla perfezione il suo corpo. Donna spazia dai tailleur con longuette agli abiti completi con pantaloni, indossa bluse e camicie femminili ma che la fanno sembrare sempre molto professionale. Anche le scarpe assumono un grande protagonismo e mettono Donna in primo piano: calzature sempre di ottima fattura, spesso italiane, tante décolleté e seducenti tacchi a spillo.

Con questo esempio ho voluto farti vedere quanto sia importante anche il look per avere un’immagine di successo. Non dimenticare però tutto quello che viene prima: l’individuazione dei tuoi talenti e gli sforzi costanti per trasformare le tue doti potenziali in vere e proprie capacità che ti permetteranno di emergere nel tuo settore.

E ora dimmi: tu cosa ne pensi? Hai coltivato il tuo talento? Quali risultati hai ottenuto?

Se ancora non sei sicuro di quali siano le tue naturali inclinazioni e quali talenti dovresti coltivare per avere successo puoi scrivermi e insieme faremo un lavoro di analisi e di strategia. Poi, se vorrai, valuteremo anche il look migliore per te, che ti darà accesso alle migliori opportunità professionali.

Mi presento

Sono Isabella Ratti, una Style Coach con il cuore italiano e l’anima nomade. A Milano scarico l’adrenalina nell’animazione delle sfilate, a Lugano coltivo l’equilibrio. Da bambina disegnavo abiti, oggi aiuto le persone e le aziende a disegnare la loro immagine, trasformando imperfezioni e difetti in punti di forza.

Seguimi sui Social

Restiamo in contatto!

Per maggiori informazioni sui miei corsi o sui miei servizi, non esitate a scrivermi qualsiasi domanda o richiesta, vi risponderò il prima possibile!

CONTATTAMI